Un master per e-Tutor specialisti nell'insegnamento dell'italiano a stranieri | eTutorCommunity
Salta navigazione.

Un master per e-Tutor specialisti nell'insegnamento dell'italiano a stranieri



Si comunica che sono aperte le iscrizioni al Master di II livello in E-learning per l’insegnamento dell’italiano a stranieri, organizzato dall’Università per Stranieri di Siena.

Il Master, diretto dal prof. Andrea Villarini, mira alla formazione professionale del docente di italiano come lingua seconda, con particolari competenze nell'ambito dell'e-learning. Il percorso formativo fornisce conoscenze delle infrastrutture tecniche, dei sistemi di comunicazione e delle tecniche di produzione di materiali audio, video e multimediali per la progettazione e la produzione di percorsi di apprendimento in modalità e-learning, integrate con conoscenze di base inerenti la didattica della lingua italiana. Accanto a competenze relative alla progettazione del sistema formativo e alla realizzazione di contenuti di apprendimento, il Master sviluppa capacità di gestione della formazione linguistica on line e di conduzione di comunità di pratica.
Il master si avvale della collaborazione di esperti esterni legati al mondo delle imprese e del lavoro nel campo dello sviluppo di tecnologie didattiche e informatiche e delle scuole di italiano a stranieri.

Ulteriori informazioni: http://www.gedi.it/fast/articolo.asp?sez0=2&sez1=21&art=40
Università per Stranieri di Siena
Divisione dei Servizi agli Studenti
Ufficio dei Corsi Post Lauream
Piazza Carlo Rosselli, 27/28 - 53100  SIENA
Fax 0577 283163 - Tel. 0577 240266/105 - E-mail: postlaurea@unistrasi.it; fast@unistrasi.it

1
2
3
4
5

Le competenze linguistiche degli stranieri


Vi segnalo, in linea con l'intervento del Master dell'Università di Siena, un progetto Grundtvig nel quale ho avuto la fortuna di essere coinvolta.

Si tratta di un progetto che ribalta l'ottica secondo la quale viene privilegiato l'apprendimento della lingua della società ospitante, rispetto alla conservazione e valorizzazione delle competenze linguistiche originarie del migrante.

Da qui l'acronimo del progetto: SHOW-MI aiutare i migranti a mostrare il valore delle proprie lingue agli altri.

Si riflette poco sul fatto che i migranti, talvolta, hanno più di una lingua madre e non tutte le competenze linguistiche sono state acquisite in situazioni di apprendimento formale.

Per questo è stata realizzata una checklist di autovalutazione delle competenze linguistiche basata sul modello dell'European Passport Language., che sarà sperimentata in tutti i Paesi partner.

Insegnare ad accertare le competenze linguistiche e a documentarle agli altri significa rendere accessibile un'enorme risorsa, creando opportunità di integrazione e di accesso al Mercato del Lavoro.

Per informazioni sul progetto

www.showmiproject.eu

showmi@learningcom.it

Partners del Progetto Show-Mi:

Capofila: TV - Thüringer Volkshochschulverband e.V. (DE) www.vhs-th.de/;

Wiener vhs - Die Wiener Volkshochschulen GmbH (AT) www.vhs.at

Learning Community srl (IT) www.learningcom.it ;

CILT - the National Centre for Languages (GB) www.cilt.org,uk;

Academy of management SPOLECZNA WYZSZA SZKOLA PRZEDSIEBIORCZOSCI I ZARZADZANIA (PL) www.swspiz.pl;

Lancashire AL - Lancashire Adult Learning (GB) www.lal.lancashire.gov.uk;

IFI - Instituto de Formacion Integral, SLU(ES) www.ifi.com.es

Le competenze linguistiche degli starnieri sono valorizzate?

La lingua è uno dei principali strumenti di integrazione.
Essere formatori di lingua italiana per stranieri significa anche essere in qualche modo mediatori linguistici e inevitabilmente mediatori culturali...
Nei corsi di lingua italiana per stranieri le competenze linguistiche "di provenienza" che gli stranieri hanno rischiano di essere trascurate invece di essere valorizzate come aggancio per apprendere una nuova lingua.
A questo rpoposito ci tengo a segnalare un rpogetto di cui mi sono trovata a essere partner come ricercatore di Learning Community www.learningcom.it
 Si tratta di un progetto GRUNDTVIG. Il titolo è SHOW MI 
L'idea progettuale capovolge la logica tradizionale dell'idea di integrazione linguistica e culturale spostando il focus dell'apprendimento della lingua del Paese di accoglienza su quella del Paese di origine.
Di qui il titolo del Progetto: Aiutare i migranti a mostrare agli altri il valore della propria lingua
L'obiettivo del progetto è cioè quello di valorizzare e rendere visibili le competenze linguistiche dei migranti a livello europeo, rendendo le risorse linguistiche dei Paesi di provenienza accessibili ai migranti stessi per migliorare la loro formazione e aumentare le opportunità di accesso al mondo del lavoro proprio attraverso l'utilizzo della loro lingua.
In questa particolare  popsettiva il Progetto intende ampliare e adattare le versioni dell'European Language Portfolio (ELP) estendendolo alle lingue dei paesi extra europei.

per chi fosse interessato tutte le informazioni sul progetto e sui suoi sviluppi sono disponibili on line all'indirizzo www.showmiproject.eu